Cassino

Il Palazzo della Cultura
www.palazzodellaculturacassino.it

14 giugno 2022

Il 14 giugno 2022, a Cassino, Il sindaco Enzo Salera, e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme inaugurano il Palazzo della Cultura. Si tratta di un bene confiscato che viene restituito alla comunità. Qui, una rete di organizzazioni di volontariato e terzo settore sono impegnati in un progetto di solidarietà ed impresa per il benessere condiviso, per il quale, la Cooperativa Autentica è capofila dell’Ats. Cioè, un’Associazione Temporanea di Scopo, che lega gli enti di terzo settore impegnati per la realizzazione del progetto. 

le altre associazioni

Al Palazzo della Cultura sono legate anche associazioni di volontariato quali: ACLI Provinciali di Frosinone APS, Città Futura ODV, Moringa APS, Dike APS, Il Faro ODV, Diritto Alla Salute ODV, Cagliostro E-Press APS, A.Ge. Pio Di Meo ODV. Tutti i soggetti co-proponenti sono responsabili in solido per le obbligazioni assunte nei confronti dei terzi. Così, la rete sperimenta un percorso di impresa sociale, coniugata con l’azione del volontariato. 

nasce il

Bibliocaffè

Soprattutto, una caratteristica del Palazzo della cultura a Cassino è la realizzazione di un Bibliocaffè. Cioè, abbiamo la presenza in contemporanea di una biblioteca e di un caffè letterario. Si tratta di uno spazio polifunzionale, il quale da sempre accompagna la creatività degli artisti.

Sala eventi

Dove poter realizzare incontri di interesse per la cittadinanza.

Sala studio

Hai bisogno di un posto per studiare? Devi fare delle ricerche per scrivere la tua tesi di laurea? Puoi farlo qui.

Sala lettura

Due sale di lettura distinte per discipline o aree tematiche, dove è possibile consultare i volumi e i repertori bibliografici.

Caffè letterario

Parliamo di un luogo di ristoro, progettato per promuovere occasioni d’incontro.

Coinvolgiamo i giovani

Infine, essendo Cassino una città universitaria, è importante riuscire a coinvolgere i giovani del territorio con un nutrito programma di orientamento e informazione. Ma serve anche sollecitare l’interesse dei cittadini per i temi della solidarietà, l’accoglienza, e il riconoscimento dell’altro. Proprio per queste ragioni, le associazioni investono molto in servizi alla persona e nello sviluppo sostenibile del cassinate. Allo stesso tempo, il lavoro in rete è anche promozione della coesione sociale.